Home Editoriale

Sfoglia il giornale

 

Maggio

Aprile

 

 

 

giornale delle giudicarie aprile 2014

Traduzioni e Comunicazione

Editoriale
Finalmente l’Italia ha un governo
Scritto da Redazione   
Lunedì 06 Maggio 2013 07:32

La “nave sanza nocchiere” evocata da Dante nel sesto canto del Purgatorio sembra averne trovato uno: Enrico Letta. Finalmente diremmo, dopo 127 giorni dalle dimissioni di Mario Monti e 61  dalle elezioni. Due mesi, gli ultimi, consumati in primis a causa del risultato di sostanziale pareggio consegnatoci dalle consultazioni elettorali del 24 febbraio, e poi per la sconcertante cocciutaggine di Pierluigi Bersani che per settimane ha inseguito inutilmente Grillo, ricevendone in cambio una serie di insolenze e pernacchie (politiche, s’intende). Ora, fortunatamente, si può aprire una nuova fase. Con il giuramento di Enrico Letta di domenica 28 maggio la politica sembra aver trovato una nuova responsabilità, certamente accentuata e forzata dalla situazione di straordinaria emergenza sociale ed economica che il Paese sta vivendo. 

Leggi tutto...
 
Papa Francesco, umile accanto agli umili
Scritto da Adelino Amistadi   
Martedì 02 Aprile 2013 21:55

C’era ansia, emozione e curiosità, quel 13 marzo, verso sera, quando ormai tutti in tutto il mondo aspettavano la fumata bianca che avrebbe confermato l’avvenuta elezione del nuovo Papa. Alle 19 circa, il piccolo camino custodito durante il giorno da un simpatico pellicano, ha cominciato ad eruttare fumo bianco, nitidamente visibile da lontano ed ancor più in televisione, in soli due giorni i Cardinali avevano fatto la loro scelta, il nuovo Pontefice sarebbe stato, di lì a poco, presentato al mondo. Avrebbe fatto la sua comparsa alla finestra,  preceduto dall’ “habemus papam”, e avrebbe salutato per la prima volta la folla immensa che incredibilmente era affluita in piazza san Pietro da ogni parte del globo, ma nessuno ancora sapeva chi fosse il prescelto. 

Leggi tutto...
 
Si è fatto chiamare Francesco
Scritto da Don Marcello Farina   
Martedì 02 Aprile 2013 21:53

Mi si chiede un piccolo commento all’elezione di papa Francesco. Vorrei subito dire che più di un nuovo papa si tratta di un papa nuovo. Lo hanno visto tutti: nuovo nel modo di fare il papa, per quella sua immediatezza contagiosa, per la croce, di ferro, come era prima, perfino per le sue scarpe, grosse come se dovesse scalare una montagna.. Nuovo per le parole, sia quelle della loggia di San Pietro, appena eletto, sia quelle ribadite nei giorni successivi di fronte alle più diverse persone e situazioni. Una su tutte voglio evocare la parola “tenerezza” così semplice, così umana, perfino così “necessaria” in un mondo dove della freddezza, della lontananza, dell’inimicizia come è quello che spesso sperimentiamo.

Leggi tutto...
 
Non è il momento di scherzare!
Scritto da Adelino Amistadi   
Venerdì 15 Febbraio 2013 12:53

Siamo in piena bagarre, non c’è giornale, non c’è televisione che non ce lo faccia presente in ogni istante della giornata, anche perché è in corso una delle peggiori campagne elettorali che io ricordi. A destra e a sinistra e centro se ne sentono di tutti i colori, si agitano fantasmi, pifferai, cialtroni e le persone serie, che ci sono, sono le meno visibili, rare come le mosche bianche. Si stanno sfruttando la crisi e gli inevitabili scontenti per la conquista di qualche voto, ma ancor più per confermarsi sulle proprie poltrone. E così, in tempi di crisi nera,  di prospettive drammatiche per l’economia del paese, i soliti esperti del giorno dopo, con dovizie di particolari, ci spiegano le cause del dissesto italiano, fornendo ricette miracolose per salvare il mondo dal disastro. 

Leggi tutto...
 
L’addio (alla Pat) di un protagonista della politica
Scritto da Administrator   
Domenica 06 Gennaio 2013 16:25

 

Comunque la si pensi il percorso politico di Lorenzo Dellai in seno all’istituzione Provincia autonoma di Trento, è di quelli che lasciano il segno. Ora che il Presidente ha rassegnato le proprie dimissioni, pronto ad una nuova avventura questa volta su di un palcoscenico più grande, quello nazionale, gli osservatori potranno scatenarsi su pronostici, bilanci, pagelle di “fine scuola”, ma un dato rimane indiscutibile: Dellai ha cambiato per certi versi il cammino della Provincia autonoma di Trento, cercando di ridare autorevolezza ad un’istituzione che – di fatto – non ne aveva più. Diamo insomma a Lorenzo, quel che è di Lorenzo.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 14