Home Spazio Aperto La Sat di Ponte Arche ha festeggiato il 50° anniversario della sua fondazione

Sfoglia il giornale

 

Maggio

Aprile

 

 

 

giornale delle giudicarie aprile 2014

Traduzioni e Comunicazione

La Sat di Ponte Arche ha festeggiato il 50° anniversario della sua fondazione
Scritto da Rudi Filippi   
Giovedì 19 Novembre 2009 21:39

Per i soci della SAT di PONTE ARCHE il 2009 è stato un anno particolarmente importante perché si è festeggiato il 50° anniversario di fondazione della Sezione.    

Il mio discorso, di presidente in carica,  alla festa ufficiale dell’anniversario del 28 giugno iniziava così: …”Cari amici, cari soci, ci troviamo qui oggi in questo stupenda “cornice” di monti per festeggiare e celebrare una data importante per la Sezione SAT di Ponte Arche il 50° anniversario della sua fondazione. Per la Sat e per i suoi soci non c'era posto più adatto !! …” Si trattava infatti della stupenda Val Algone nel cuore del Parco naturale Adamello Brenta, sul prato della casina del Vallon, in compagnia di molti abitanti dei comuni di Bleggio Inferiore  e Lomaso,  poichè si festeggiava insieme anche la festa d’estate del Comune. Con la SAT erano presenti anche altre associazioni locali, che tutte insieme hanno collaborato a far sì che la festa riuscisse nei migliori dei modi  con tante piccole manifestazioni durante il corso di tutta la giornata. Alla fine circa un migliaio di persone hanno potuto trascorrere una piacevole ed indimenticabile giornata all'insegna del divertimento e dell'amicizia, aiutati anche e soprattutto da un bel giorno di sole. I nostri soci più volenterosi hanno allestito una suggestiva mostra fotografica che proponeva e raccontava la vita della sezione dagli inizi fino ai nostri giorni. Le stupende foto magistralmente disposte su 6 pannelli da Helga, Silvia, Piero e Alessandro sono state esposte all’ombra di faggi secolari in modo circolare, come a formare una grande sala “naturale”. Nel pomeriggio sono stati allestiti dei giochi con corde carrucole e prove di abilità che hanno intrattenuto fino a tarda sera numerosi bambini e qualche adulto intraprendente.
Altra manifestazione organizzata a ricordo dei 50 anni è stata la mostra fotografica intitolata “ i fiori del casale” che è rimasta esposta per tutto il mese di giugno alle Terme di Comano, presso la fonte vecchia. Le belle foto dei fiori caratteristici del Casale, gentilmente messe a disposizione dal  noto fotografo Luigi Bosetti sono state apprezzate da molti visitatori e dai tanti ospiti delle Terme.
Sempre a ricordo del prestigioso traguardo il noto pittore di Lomaso, Paolo Dalponte, ha creato il logo del 50° che è stato donato in copia a tutti i soci e alle associazioni locali nonché agli Enti più vicini alla Sat.

Cinquant'anni sono passati da quando nel lontano 1959 la Sezione mosse i primi passi in un periodo storico quanto mai incerto e convulso, ed i primi sostenitori, una quindicina di valligiani montanari, diedero vita ad una delle prime Sezioni “storiche” della Val Giudicarie. Cinquant’anni di vita e di attività sono tanti e rappresentano per la nostra Sezione un traguardo storico e “importante”; perchè fondato su dei valori integri e sinceri, come l'amore e la passione per la montagna, il rispetto per l'ambiente, l'associazionismo e il volontariato.  A tutt'oggi i soci sono 130, e benchè pochi, sono riusciti a mantenere viva l'associazione per tanti anni.  A queste persone va il merito di saper  rinnovare quotidianamente lo spirito e i valori per cui è stata fondata rispettando alla lettera le motivazione inserite nel primo articolo dello statuto che la SAT Trentina si è posta ancora dalle sue origini, nel lontano 1872. 
La sezione di Ponte Arche è nata come dicevamo nel 1959 e raccoglie principalmente i soci residenti nei comuni di Lomaso e Bleggio Inferiore; ha una sua sede propria in un locale al piano interrato dell'edificio pluriuso del Comune di Lomaso. Dal primo presidente fondatore il compianto Aldo Martini, nonché conosciuto poeta dialettale,  si sono succeduti: Egidio Bronzini poi diventato presidente della Sezione di Fiavè, nata da un gruppo di soci staccatosi da Ponte Arche nel 1976; poi Erna Giordani, Giancarlo Cazzolli e dalla seconda metà degli anni ottanta Roberto Bombarda che ha portato ha Ponte Arche nel 1988, il Congresso Provinciale della SAT. Tra l'altro è stato tra i soci fondatori del Comitato Glaciologico Trentino, quale commissione scientifica della Sat Centrale. Dopo Bombarda è stata la volta di Sergio Bella, poi di Ruggero Carli e anche lui membro del Comitato Glaciologico e promotore della Parco dell'Arrampicata in Val Lomasone, ed infine il sottoscritto Rudi Filippi, che è al suo terzo mandato..
La sezione di Ponte Arche è anche orgogliosa  di avere tra i suoi soci alcuni membri della stazione del soccorso alpino , nonchè il capo della stazione di Stenico Alessandro Alimonta. Altri soci si distinguono per  imprese alpinistiche di alto livello  sulle montagne delle nostre Alpi e anche montagne extraeuropee; altri per attività di accompagnatori o capi gita ed altri in attività didattiche nelle scuole e corsi di alpinismo giovanile.
Altrettanto varie sono le attività che nel corso dell'anno vengono svolte dalla sezione per i soci: dalle escursioni più facili verso i rifugi alpini a quelle alpinistiche, alle gite culturali, ai corsi di arrampicata e  altre di promozione e salvaguardia della montagna e delle sue tradizioni. Non manca la manutenzione dei sentieri che viene svolta sui sentieri  del Monti S.Martino del Bleggio, del Casale e della Val Lomasone fino al Monte Calino dove c'è il rif. S. Pietro con verifica periodica della percorribilità e della segnaletica; non mancano le attività di alpinismo, scialpinismo, ciaspole, arrampicata sportiva e alpinistica.  Da qualche anno il programma annuale è svolto in parte, in collaborazione con la Sat di Stenico  e con la Sat di Fiavè, potendo così coinvolgere più soci e appassionati della montagna.

Con queste poche righe ho cercato di raccontare la Sat di Ponte Arche e i suoi primi 50 anni, con la speranza ovviamente che non siano gli ultimi, ma solo i primi di una lunga serie.             Excelsior !!!

Il Presidente Rudi Filippi